GLI APERITIVI STORICO RELIGIOSI

A partire dal mese di dicembre 2017 UVA Universolaltro, in collaborazione con la fondazione Benvenuti in Italia, ha dato il via ad una serie di incontri chiamati “aperitivi storico religiosi” presso il circolo arci Sparwasser, sito nel quartiere Pigneto di Roma. 
Il circolo arci Sparwasser, attivo dal novembre 2015, basa la sua azione sui principi di uguaglianza, antifascismo e rispetto delle differenze ed offre una ricca programmazione di eventi musicali e culturali in linea con la mission di UVA e BIT.
Gli aperitivi storico religiosi nascono dalla necessità di ampliare il raggio d’azione delle attività di UVA grazie ad una formula che potesse includere non più solo i ragazzi delle scuole, ma anche persone adulte. Incontri informali, che si aprono con un intervento di un relatore su tematiche legate allo studio delle scienze religiose di circa un’ora, seguito da una serie di domande dal pubblico.



Il primo incontro si è tenuto il 5 dicembre 2017 ed ha visto come protagonista la dott.ssa Sara Hejazi, ricercatrice della Fondazione Bruno Kessler e membro del Comitato scientifico della Fondazione Benvenuti in Italia. Tema della serata  “Religioni e post-umanesimo”, quindi il rapporto tra intelligenze artificiali, tecnologie e credi religiosi.

Martedì 16 gennaio 2018 è stata la volta del prof. Sergio Botta, docente di Storia delle Religioni presso il Dipartimento di Storia, Culture e Religioni della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Sapienza di Roma. Titolo della serata  “Sciamanesimo e arti della guarigione: uno sguardo alle tecniche del corpo in epoca post moderna”.

Durante il terzo incontro, che si è svolto lunedì 26 marzo 2018, il prof. Federico Squarcini, docente di Filosofie e religioni dell’India e direttore del master in Yoga Studies presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia ha parlato della storia dello yoga contemporaneo

Il quarto ed ultimo incontro si è tenuto il 24 aprile con la prof.ssa Anna Mastromarino, docente di Diritto Pubblico Comparato presso l’Università di Torino e membro del comitato scientifico della fondazione Benvenuti in Italia. Al centro del dibattito il diritto di Libertà religiosa e la Costituzione, la laicità delle Istituzioni e le sfide poste dall’attuale pluralismo religioso.